Kinbaku – Classe III

Costruzione del tormento – Estetica della sofferenza

Dopo un breve excursus dal Takate-Kote (TK) nello stile di Kinbaku LuXuria approfondiremo alcuni aspetti del semenawa. In particolare, attraverso la costruzione di sospensioni via via più complesse
vedremo come costruire il tormento nella persona legata e come questo la conduca alla sofferenza. L’utilizzo di tanta corda sul corpo per creare delle legature strette sarà uno dei punti fondamentali del corso.
Esamineremo alcune delle strategie che meglio si sposano con l’intenzione del momento e con la comunicazione che ne vuole conseguire.
Lavoreremo inoltre sulla parte più comunicativa, cercando
di arricchire la sfera emozionale nel dialogo con il nostro partner.
Raffineremo ulteriormente la tecnica maturata fino a questo punto, andando a “ripulire” le proprie legature da elementi di troppo.

Il corso è hands-on: la maggior parte del tempo verrà impiegata per praticare direttamente quanto mostrato.

cap4

🔷🔷PER CHI È PENSATO.🔷🔷
Questo corso è pensato per chi ha già iniziato a studiare il bondage. Requisito di base sarà l’aver frequentato il corso Kinbaku – Classe II.
L’organizzazione si riserva di ammettere anche partecipanti che non abbiano seguito il corso precedente, ma che possano dimostrare un buon livello nei prerequisiti richiesti (TK a tre corde, abilità nelle sospensioni di base quale sirenetta, futomomo, kata-ashi).
Per i/le bottom, è richiesta una buona confidenza con le sospensioni.
Buona educazione, passione e voglia di imparare sono requisiti richiesti per questo workshop.

🔷🔷COME È STRUTTURATO🔷🔷
Il corso ha una durata effettiva di 7 ore. A metà giornata è prevista un’ora di pausa pranzo. È possibile cambiarsi in loco in un apposito locale spogliatoio. È consigliabile arrivare in loco almeno con mezz’ora di anticipo.

🔷🔷VORREI PARTECIPARE. COSA DEVO SAPERE?🔷🔷
▶Le corde.
Sono necessarie almeno 10 corde in FIBRA NATURALE, juta o canapa, di lunghezza 7-8m e di 5 o 6mm di diametro.
Per chi non possiede le corde, è possibile chiederle in prestito al momento della prenotazione.
Non sarà consentito l’utilizzo di corde sintetiche, di qualsiasi tipo o di materiali naturali poco robusti come cotone o lino.
▶Abbigliamento.
È consigliato un abbigliamento di tipo comodo/sport. Soprattutto per chi viene legato, sconsigliamo abbigliamento largo o ingombrante.
▶Foto/Video.
È possibile fare foto durante le demo degli esercizi ma non è possibile fare video o registrare l’audio. La possibilità di fare foto al proprio partner durante lo svolgimento degli esercizi è ammessa nel rispetto della privacy degli altri partecipanti.

🚫 Non sarà possibile alternarsi con il proprio partner durante la durata del workshop.

🔷🔷LO STILE🔷🔷
Il workshop è in stile Kinbaku LuXuria di Riccardo Sergnese (Wildties), ichi-ban deshii di Naka Akira.

Lo stile discende direttamente dal Naka-Ryu (lo stile di Akira Naka) di cui è una attenta re-ingegnerizzazione: pur preservando lo spirito originale e tradizionale dello stile di Naka-san, Riccardo introduce una serie di innovazioni dal punto di vista tecnico, che rendono questo stile adatto per la cultura e la fisicità europea, con particolare enfasi sulla sicurezza.

🔷🔷EDUCATORE🔷🔷
Il workshop sarà tenuto Andrea Kurogami, 31 anni, insieme alla sua compagna Shiawase.
Insieme dal 2014, nel settembre 2016 iniziano a dedicarsi allo studio del kinbaku. A novembre dello stesso anno partecipano al loro primo corso tenuto da Riccardo. Questo incontro segna l’inizio di un viaggio ancora in corso, tra approfondimenti, ispirazione e ricerca continua.
Nell’agosto 2017 nasce Kinkyphilia, dapprima come un blog dove esporre i propri pensieri, per poi diventare un progetto in crescita per lo studio del kinbaku tradizionale.
Nel febbraio 2018 Andrea diviene un educatore certificato di Kinbaku LuXuria, sposando definitivamente i valori educativi di Wildties.
Durante l’anno Kurogami e Shiawase prendono attivamente parte a svariati eventi inerenti al kinbaku principalmente a Milano ma anche in diverse città italiane ed Europee, sia come partecipanti durante le Jam che come studenti durante i corsi avanzati tenuti da Riccardo nonché come performers ed educatori in eventi dedicati.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s